La tundra

Materie:Altro
Categoria:Biologia
Download:99
Data:10.11.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
tundra_1.zip (Dimensione: 280.15 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_la-tundra.doc     327.5 Kb



Testo

La tundra

La tundra artica dell’Eurasia e dell’America Settentrionale è un bioma particolare alla cui formazione è dovuta a una serie di caratteristiche proprie dell’emisfero settentrionale, tra cui il permafrost, ovvero un terreno perennemente gelato profondo anche fino a 600 metri. La tundra è molto simile a com’era la Terra durante l’era glaciale.
Essa si estende nella zona compresa tra il deserto artico a nord e la foresta di conifere a sud.
Sono interessate dalla tundra anche alcune zone ristrette poste ai margini del continente antartico.
Il clima della tundra è caratterizzato da inverni molto rigidi, dalle temperature molto basse, scarse nevicate e precipitazioni quasi inesistenti,; e da una breve stagione estiva durante la quale il permafrost si sgela parzialmente e si forma il mollisol.
Il terreno gelato e quello sgelato combinati insieme ostacolano il drenaggio dell’acqua che si accumula formando stagni e paludi che assicurano l’umidità alle piante, compensando così le scarse precipitazioni.
Il numero delle specie di piante nella tundra è ridotto e la crescita è molto lenta.
Inoltre la maggior parte della biomassa è concentrata nelle radici.
La stagione della fioritura è breve e le piante si riproducono vegetativamente per divisione e per gemmazione più che per impollinazione.
Gran parte della vegetazione che si sviluppa presso le pozze d’acqua è costituita da mischi, falaschi, giunchi. Sui terreni più asciutti crescono licheni, arbusti nani sempreverdi, salici decidui, betulle ed erbacce con portamento “a cuscinetto”.
I muschi e i licheni in particolare sono adatti a questo tipo di clima perché resistono a forti venti, alle temperature basse e alle variazioni del suolo causate dal gelo. Altra caratteristica peculiare di queste piante è la capacità di eseguire la fotosintesi nonostante la scarsa intensità di luce presente.
Anche la fauna è limitata dalle difficili condizioni dell’ambiente: gli erbivori presenti sono il bue muschiato, la renna, il caribù, il lemming e la lepre artica; essi si nutrono delle rade erbe e dei licheni presenti. Tra i predatori si possono invece trovare il lupo, la volpe artica, la civetta delle nevi e l’orso polare.
Durante la stagione estiva gli stagni e le paludi della tundra si popolano di sciami di insetti, i quali attirano molti stormi di uccelli di diverse specie che migrano nell’Artide per cercare cibo e per riprodursi. Nella tundra alpina vi sono anche la capra delle nevi, la marmotta e la pernice.
La vitalità della tundra è quindi decisamente in contrasto con i deserti polari quasi del tutto privi di vita.

Torna indietro

Esempio



  


  1. martina

    sto cercando appunti sul tema della tundra


Come usare