La polarità dell'acqua

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

2.5 (2)
Download:311
Data:18.01.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
polarita-acqua_1.zip (Dimensione: 5.28 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_la-polarit+     27 Kb



Testo

POLARITA’ DELL’ACQUA
PROVE DI MISCIBILITA’, SOLUBILITA’ E SENSIBILITA’ AD UN CAMPO ELETTRICO
DATA: 28/11/00
CONDIZIONI LABORATORIO: temperatura 20°C
Pressione 763mm Hg
OBBIETTIVO: provare la miscibilità, la solubità e la sensibilità di alcune sostanze rispetto ad un campo elettrico
STRUMENTI E MATERIALI USATI:
_ 2 basi con asta di sostegno
_ 2 pinze a ragno
_ 3 burette graduate
_ 3 becker da 600ml
_ 1 spruzzetta con H2O distillata
_ 2 imbuti di vetro
_ 1 porta provette con 10 provette
_ Alcool etilico denaturato
_ Alcool etilico da 95°C
_ Permanganato di potassio
_ Esano
Acqua = H2O
Esano (idrocarburo) = C6H14
Permanganato di Potassio = CMnO4
Alcool etilico a 95° = C2H5OH
PROCEDIMENTO
L’intero procedimento è stato diviso in tre parti.
1° PARTE/PROVA DI SENSIBILITA’
Si riempiono le 3 burette graduate:
_ 1 con H2O
_ 1 con C2H5OH
_ 1 con CMnO4
Poi si usa un panno di lana e con esso si strofina una bacchetta (o un righello, o una penna, o ecc.) di plastica, in questo modo la bacchetta si carichi positivamente.
In seguito, si versa molto lentamente l’H2O e si può notare che essa è attratta della bacchetta e quindi è sensibile alla carica positiva della bacchetta.
Anche il C2H5OH, come l’H2O, è attratto dalla carica positiva, però in modo maggiore rispetto all’H2O.
Il CMnO4, invece, non risente della carica elettrica della becchetta.
H
2
H2O O carica + della bacchetta

H H H H H H H H

C2H5OH H-C-C-O-H C6H14 H-C-C-C-C-C-C-H Non ha cariche
+ 0 -
H H H H H H H H
2°PARTE/PROVA DI MISCIBILITA’
Versare nelle provette:
1_ H2O + Alcool etilico denaturato
2_ H2O + C6H14
3_ Alcool etilico denaturato + C6H14
4_ H2O + Alcool etilico denaturato + C6H14
1_ Il margine di separazione c’è ma non è netto; agitando la provetta le due sostanze si mescolano.
2_Il margine di separazione è netto ma concavo; agitando la provetta le due sostanze non si mescolano e il margine di separazione rimane netto e concavo.
3_Il margine di separazione è netto; agitando la provetta, prima sembra che le sostanze si mescolino ma dopo pochi secondi il margine di separazione torna netto.
4_Il margine di separazione tra C6H14 e alcool etilico denaturato è netto mentre quello tra alcool etilico denaturato e H2O è lieve; agitando la provetta, H2O e alcool etilico denaturato si mescolano mentre il C6H14 rimane separato. Il margine di separazione tra H2O + Alcool etilico denaturato e C6H14 è netto. Dopo qualche minuto tutte le sostanze tornano allo stato di origine.
3°PARTE/PROVA DI SOLUBILITA’
Versare nelle provette:
1_ H2O + Qualche cristallo di permanganato
2_ Alcool puro + Qualche cristallo di permanganato
3_ C6H14 + Qualche cristallo di permanganato
4_ Tutti e 3 gli elementi + qualche cristallo di permanganato
1_I cristalli si sciolgono e colorano tutto di viola scuro
2_I cristalli si sciolgono poco e colorano di meno
3_I cristalli non si sciolgono e non colorano
4_Facendo cadere i cristalli, senza agitare, si colora solo la base di H2O e lo spazio di separazione tra l’alcool puro e il C6H14.
Roteando la provetta, la base diventa sempre più scura e l’alcool si colora leggermente.
Agitando, invece, si creano due tonalità differenti di viola ma il C6H14 rimane trasparente.
CONCLUSIONI:
Abbiamo scoperto che:
_l’alcool è una sostanza che viene attratta molto dalle cariche elettriche (anche più dell’H2O).
_L’esano si mescola molto difficilmente con altre sostanze liquide.
_I cristalli di permanganato si sciolgono meglio nell’H2O
LOSI NICOLA

Esempio



  



Come usare