Il ciclo cellulare

Materie:Appunti
Categoria:Biologia
Download:94
Data:19.04.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
ciclo-cellulare_1.zip (Dimensione: 3.97 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_il-ciclo-cellulare.doc     22.5 Kb



Testo

Scritto da: Michele Monti

Il ciclo cellulare

Il ciclo cellulare si divide in tre fasi:
- L’interfase;
- La mitosi;
- La citodieresi;
L’INTERFASE
L’interfase è la fase preparativa alla divisione cellulare; essa può essere divisa principalmente in tre sottofasi: le fasi G1, S, G2.
- Fase G1: la cellula raddoppia le sue dimensioni. Aumenta anche il numero d’enzimi, ribosomi, centrioli, mitocondri e delle altre strutture endoplasmatiche. La cellula inoltre crea nuove strutture come microtuboli e filamenti d’actina. L’apparato di Golgi e altre strutture membranose sono create dal reticolo endoplasmatico. Un fatto interessante è che i mitocondri e i cloroplasti vengono prodotti solo da loro simili. Infatti essi contengono un cromosoma indipendente da quelli della cellula.
- Fase S: questa fase, la più importante dell’interfase ha la funzione di sintetizzare molte proteine associate al DNA.
- Fase G2: è la fase conclusiva dell’interfase; ha il compito di spiralizzare i cromosomi presenti nel nucleo. In questa fase inoltre i due centrioli si dispongono alle due estremità opposte della parete nucleare. Infine vengono riunite tutte le strutture necessarie per donare alle cellule figlie un corredo cromosomico completo.

La mitosi

La mitosi si divide principalmente in 4 parti: profase, metafase, anafase, telofase.
- Profase: i cromosomi si spiralizzano. Ogni cromosoma è formato da 2 cromatidi uniti insieme nella regione mediana detta centromero; al centromero sono anche attaccate 2 strutture proteiche chiamate cinetocori. Durante la mitosi inoltre i centrioli si separano e si viene lentamente a formare un fuso di microtuboli. Le fibre che compongono questo fuso possono essere divise principalmente in tre tipi: fibre polari, che hanno il compito di unire gli estremi del fuso con la parte centrale, le fibre del cinetocore che hanno il compito di congiungere gli estremi del fuso con i cinetocori dei cromosomi, e, nelle cellule in cui sono presenti centrioli, l’aster, che lega gli estremi del fuso (poli) con la membrana cellulare.
- Metafse: grazie a movimenti delle fibre del cinetocore, i cromosomi vengono allineati nella regione mediana del fuso.
- Anafase: i due cromatidi si separano. Ciascun cromatida trascinato dalle fibre del cinetocore, viene trasportato in un estremo della cellula.
- Telofase: ultima parte della mitosi: durante questa fase il fuso si disperde, si riforma la membrana nucleare, i cromosomi riprendono la loro forma originaria e vicino alla coppia di centrioli rimasta se en inizia a formare un'altra.

La citodieresi

La citodieresi è il processo tramite il quale si divide il citoplasma. Questa ha inizio durante la telofase e segue 2 procedimenti differenti a seconda che la cellula sia animale o vegetale.
- Citodieresi nelle cellule animali: durante la telofase la membrana cellulare inizia a restringersi in prossimità della zona equatoriale del fuso finché non si ha una strozzatura divide definitivamente la cellula madre in 2 cellule figlie.
- Citodieresi nelle cellule vegetali: in queste cellule l’apparato di Golgi produce una serie di vescicole contenenti polisaccaridi. Queste si vanno a depositare sulla linea mediana, si fondono insieme e formano una parete chiamata piastra cellulare. Quando questa lamella è completata ogni cellula costruisce la sua membrana cellulare terminando cosi il processo di divisione.

Esempio



  



Come usare