I VIRUS, L'AIDS, SCHELETRO E PELLE

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

2.5 (2)
Download:351
Data:04.04.2006
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
virus-aids-scheletro-pelle_1.zip (Dimensione: 6.81 Kb)
trucheck.it_i-virus,-l-aids,-scheletro-e-pelle.doc     33 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

I VIRUS
1) I virus non sono organismi viventi, ma bensì tratti di DNA o RNA a filamento singolo o doppio, racchiusi in un involucro che può essere proteico o lipoproteico.
2) Un virus ( i batteriofagi) può avere forma sferica, lineare, cubica o poliedrica. Sono costituiti da DNA racchiuso in un’ involucro proteico, il capside.
3) Le dimensioni di un virus variano da 80 a 200 micron.
4) Il virus si può riprodurre esclusivamente all’interno di una cellula ospite, esso si lega a un dato gruppo molecolare sulla superficie di questa e penetra al suo interno.In alcuni casi, come nei fagi l’involucro rimane esterno mentre viene iniettato l’acido nucleico nel citoplasma dell’ospite in altri casi il virus penetra interamente e successivamente si libera nel suo rivestimento,che può anche essere digerito da enzimi dell’ospite.
5) No, virus è una parola che viene dal latino e vuol dire veleno, sia perché il termine viene spesso associato a malattie più o meno gravi per l’uomo, gli animali e le piante.
6) Aids, influenza, morbillo, varicella ecc…
7) No, per curare una malattia virale non è utile prendere gli antibiotici, perché essi servono principalmente per distruggere malattie di tipo batterico, quelle di tipo virale le distruggono i nostri globuli bianchi, che una volta riconosciuto il virus e sviluppato quel tipo di anticorpi, restano nel nostro corpo e ci permettono di non riprendere quel virus, distruggendolo immediatamente una volta reintrodotto nel nostro organismo.
L’AIDS
a) AIDS significa sindrome da immuno deficienza acquisita.
b) Il sistema immunitario è quel insieme di tutti i meccanismi di difesa che si attivano quando un microrganismo patogeno (virus, batteri, spore ,funghi unicellulari che causano malattie) viene a contatto con il corpo umano e trovando ambiente favorevole alla crescita si moltiplica a spese dell’organismo stesso.
c) Le cellula che vengono infettate dal virus HIV sono i globuli bianchi, chiamati linfociti T4 Helper.
d) Il virus HIV si trasmette attraverso il sangue, liquidi biologici sessuali , da madre a figlio
e) Essere sieropositivo significa, avere il virus in incubazione, senza manifestare i sintomi della malattia.
f) Si.
g) Si, una persona sieropositiva può trasmettere l’infezione.
h) No, essere sieropositivo significa avere il virus, ma non la malattia e quindi non presentarne i sintomi.
i) Deve fare il test dai 3 ai 6 mesi dopo il “sospetto” contagio.
j) Con il test vengono cercati gli anticorpi prodotti dal nostro sistema immunitario in risposta dal virus HIV.
k) Con periodo di latenza o finestra immunologica si intende il tempo dai 3 ai 6 mesi nel quale anche se si è stati contagiati dal virus si ha sempre un esito negativo, perché il nostro sistema immunitario non ha ancora prodotto gli anticorpi.

L’APPARATO TEGUMENTARIO
1) L’apparato tegumentario è costituito dalla pelle( peli e unghie pure di origine dermica).
2) Le sue principali funzioni sono: protettiva, escretrice, termoregolatrice e sensitiva.
3) Le parti che costituiscono la pelle sono epidermide e derma le terminazioni nervose si trovano nel derma.
4) La desquamazione è un rinnovo della pelle, le cellule morte piatte e aderenti le une alle altre si desquamano e vengono continuamente sostituite da altre provenienti dal basso.
5) Lo strato sottocutaneo ha essenzialmente funzione di protezione ed’è ricco di cellule adipose che servono a mantenere costante la temperatura corporea.
6) La pelle assicura protezione grazie al suo ph che è inferiore a 7, quindi è leggermente acida ciò gli dà la possibilità di difendersi dai microrganismi, come batteri e funghi microscopici, che entrano in contatto con essa, impedendone la proliferazione esagerata.
7) Per mantenere la salute della pelle, occorre preservarne l’acidità e il manto lipidico, allontanando pero’ le cellule di sfaldamento e le sostanze come polveri e sporcizia, che depositandosi su di essa ne impediscono la permeabilità. Si ottiene questo lavandola quotidianamente con acqua e detergenti leggermente acidi, non aggressivi come quelli basici (cioè a base di soda o potassa). Anche i capelli che come i peli e le unghie, sono prodotti dalla pelle, vanno lavati con sciampo acidi per garantirne la pulizia.
8) I disturbi della pelle, quali micosi e verruche vengono favoriti dal frequentare luoghi affolati, dove l’igene è scarsa (per esempio spiagge e piscine), ma anche dall’impoverimento del manto protettivo della pelle dovuto all’impiego di detergenti troppo aggressivi.
9) -
L’APPARATO SCHELETRICO
10) Le sue principali funzioni sono: sostegno, protezione, produzione delle cellule del sangue, movimento e riserva.
11) E’ costituito da 206 ossa.
12) Le cellule addette alla formazione del tessuto osseo si chiamano osteoblasti.
13) Le cellule necessarie per l’ossificazione sono gli osteoblasti che hanno un compito costruttivo e gli osteoclasti che hanno un compito demolitivo.
14) Il midollo osseo si trova nella parte più interna dell’osso è ricco di vasi sanguigni e di nervi e si distingue in: midollo rosso, dove si formano i globuli rossi e gran parte di quelli bianchi, e midollo giallo ricco di cellule adipose e con funzione di riserva, produce i globuli solamente in caso di necessità.
15) Le articolazioni sono i siti di giunzione di due o più ossa, e vengono classificate in immobili (suture, come quelle del cranio), semimobili (quelle delle vertebre che sono unite da un disco intervertebrale fatto di cartilagine) e mobili quelle degli arti.
16) I legamenti servono a mantenere due ossa in linea.
17) La colonna vertebrale è l’asse portante dello scheletro, è formata da 33-34 vertebre separate fra loro da dischi intervertebrali di materiale elastico, che hanno la funzione di attutire i colpi e facilitare ogni tipo di movimento. Le vertebre si suddividono in: cervicali, dorsali, lombari,sacrali e coccigee.
18) Per una ossificazione corretta è necessario assumere un’alimentazione appropriata ricca di pesce, carne, frutta, latticini nonché di alimenti ricchi di Sali di calcio e vitamina D.
19) La scoliosi è una curvatura laterale della colonna. Essa porta alla deformazione sia delle vertebre sia del torace: compare infatti una gobba posteriore. La cifosi è una curvatura con concavità anteriore. Un certo grado di cifosi è fisiologico, ma vi sono alcune condizioni patologiche in cui la cifosi è accentuata. La lordosi è una curvatura con concavità posteriore di un segmento della colonna.
20) Le costole sono 12 paia.

Esempio



  



Come usare