I lipidi

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.5 (2)
Download:215
Data:02.02.2001
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
lipidi_1.zip (Dimensione: 7.06 Kb)
trucheck.it_i-lipidi.doc     34.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

I Lipidi sono biomolecole insolubili in acqua , ma solubili in solventi organici con caratteristiche apolari. Molti lipidi derivano dagli acidi grassi, vale a dire acidi carbossilici alifatici;
I lipidi che non si possono mettere in relazione con gli acidi grassi sono ormoni o vitamine.
Le molecole lipidiche sono prevalentemente idrofobe ed hanno una bassa solubilità in acqua mentre, normalmente sono molto solubili in solventi organici poco polari (pentano, etere, alcoli, cloroformio).
I lipidi posso essere lipidi saponificabili (o semplici) quando non sono idrolizzabili, o lipidi saponificabili ( o colmplessi) se per idrolisi basica liberano sali di acidi grassi e altre piccole molecole, come glicerolo acido fosforico, ecc…

Gli acidi grassi sono lipidi semplici, sono i costituenti + importanti dei lipidi saponificabili, ma in natura si trovano liberi solo occasionalemente, mentre è normele trovarli sotto forma di esteri. Gli acidi grassi sono acidi carbossilici che hanno un numero di atomi di carbonio superiore a 4.
Gli acidi grassi saturi sono quelli che non contengono doppi legami, i + importanti dal punto di vista alimentare e metabolico sono:
Nome Comune
Nome sistematico
Formula
Punto di fusione
Acido Butirrico
Acido Capronico
Acido Caprilico
Acido Caprico
Acido Laurico
Acido Miristico
Acido Palmitico
Acido Stearico
Acido Arachico
Acido lignocreico
Acido butanoico
Acido esanoico
Acido ottanoico
Acido decanoico
Acido dodecanoico
Acido tetradecanoico
Acido esadecanoico
Acido ottodecanoico
Acido eicosanoico
Acido tetracosaoico
CH3(CH2)2COOH
CH3(CH2)4COOH
CH3(CH2)6COOH
CH3(CH2)8COOH
CH3(CH2)10COOH
CH3(CH2)12COOH
CH3(CH2)14COOH
CH3(CH2)16COOH
CH3(CH2)18COOH
CH3(CH2)22COOH
-6.5
-1.5
16.0
31.0
44.0
58.0
63.0
70.0
75.0
80.0
Gli Acidi Grassi insaturi sono quelli che contengolo doppi legami, i + importanti sono:
Nome comune
Nome sistematico
Formula
Punto di fusione
Acido palmitoleico
Acido-9-esadecenoico
CH3(CH2)5CH
||
HOOC(CH2)7CH
-0.5
Acido oleico
1
Acido-ottadecenoico
CH3(CH2)7CH
||
HOOC(CH2)7CH
13.0
Acido linoleico
2
Acido-9,12-ottodecadienoico
CH3(CH2)4CH=CH-CH2
|
HOOC(CH2)7CH=CH

-0.5
Acido linolenico
3
Acido-9,12,15-ottadecatrienoico
CH3CH2CH=CH-CH2CH=CH
|
HOOC(CH2)7CH=CH-CH2
-11.0
1) l’acido oleico è un acido grasso mono insaturo (un solo doppio logame) si trova nella maggior parte dei grassi e negli oli di origine sia animale che vegetale , è l’acido + abbondante in natura.
2) L’acido linoleico è un acido grasso che contiene 2 doppi legami , si trova in molti oli vegetali come (arachide, grano, cotone ,soya)
3) L’acido linolenico contiene 3 doppi legami, specialmente in quello di lino.
Gli acidi grassi Linolenico o Linoleico sono essenziali per l’uomo e vengono chiamati acidi grassi essenziali.(scarsa quantita di AGE nell alimentaz provoca Egzema)

Gli isoprenoidi sono lipidi semplici, perché non saponificabili, sono solubili in solventi tipici dei grassi, e sono molecole prevalentemente apolari.
Le molecole isoprenoidi sono quelle che , nella loro struttura , hanno sequenze multiple della struttura di base dell’isoprene costituita da 4 atomi di carbono con una ramificazione.

I Terpeni sono lipidi costituiti da moltecipli dell’unità isoprenica e possono essere lineari, ciclici o entrambi. Sono i componenti principali degli oli essenziali delle piante , misciele di sostanze che conferiscono a ogni fiore o pianta un caratt. Odore o profumo
I terpeni possono contenere unità isopreniche + 0 – modificate (terpenoidi), tra le quali le vitamine liposolubli.
Vitamina A: è reperibile negli animali, e soprattutto nel fegato, in particolare quello dei pesci, è responsabile del colore giallo, rosso, arancione dei frutti e della verdura.
Il IIcarotene è abbondante nei frutti, nellintestino tenue viene demolito ossidativamente in una molecola di retinale, che si riduce successivamente in retinolo, ovvero Vit. A , per questo è chiamato pro-vitamina A.
Funzioni: costituente della rodopsina (pigmento visivo), contribuisce al mantenimento dell tessuto epiteliale. Fonti alimentari: verdure, fegato,latte, burro, tuorlo d’uovo. Carenza: Xeroftalmia, emeralopia. Eccesso: cefalee vomito.
Vitamina D: è tipica degli animali, e nell’uomo ne ricava una parte dei suoi bisogni per fotossidazione dei 2 lipidi non saponificabili. Funzioni: contribuisce alla crescita e alla mineralizzazione delle ossa. Fonti alimentari: olio di fegato di merluzzo, uova (radiazioni U.V.) Carenza: rachitismo nei bimbi, osteomalacia negli anziani. Eccessi: vomito, diarrea, danni renali.
La vitamina D è coinvolta in numerosi processi che regolano l’assorbimento, il movimento e la deposizione degli ioni di calcio (Ca+ ) e degli ioni fosfato (PO4-) che sono la struttura portante inorganica delle ossa.
Vitamina E : Funzioni: Stabilizza le membrane biologiche e agisce come antiossidante . Fonti: verdure verdi, oli vegetali, germe di grano.
Vitamina K: Funzione: deteminante nella coagulazione del sangue (formazione dell protrombina). Fonti: come vit E. Carenze: emorragie.

Gli steroidi sono molecole caratterizzate da una struttura a 4 anelli condensati, che gli conferisce l’apolarità, insolubili in acqua.
Il colesterolo è il + comune che si trova in grandi quantità nel cervello, nella spina dorsale, nelle lipoproteine del plasma, e nelle membrane cellulari, esso si trova solo nelle cellule animali, le piante hanno i loro steroidi chiamati genericamente fitosteroli.
Alcune persone non hanno la capacità di mantenere un livello ematico normale di colesterolo, quando esso è presente in eccesso (ipercolesterolemia) si deposita nelle arteriecome componente di una placca lipidica.

Gli acidi biliari sono molecole che possono essere trasportate attraverso le mucose intestinali e assorbiti solo se precedentemente emulsionati.
Sono secreti come componenti della bile, sono sostanze tensioattive ovvero hanno la testa polare (gruppo acido) e una coda apolare (anello steroideo).
Nell intestino gli acidi biliari, in quanto acidi deboli sono parzialmente ionizzati , gli anioni corrispondenti, formano sali con con i cationi presenti (es. Na+) e sono chiamati genericamente Sali biliari.

Gli ormoni stereoidei: sono sostanze che non danno luogo a nuovi processi, ma modificano quelli gia esistenti nell’organismo. Sono reperibili nel sangue in quantità minime.
Gli ormoni steroidei svolgono funzioni come regolatori delle reazioni dell’organismo.

Gli ormoni sessuali: quelli maschili sono gli androgeni, i due + importanti sono: l’androsterone, e il testosterone, questi ormoni regolano lo sviluppo delle caratteristiche primarie e secondarie.
Il testosterone è il + potente e il + importante dei 2 ormoni maschili.
Quelli femminili sono suddivisi in 2 categorie:
1) Sono gli estrogeni, che comprendono l’estrone e l’estradiolo , entrambi dano lo sviluppo delle caratteristiche primarie e secondarie, sono chiamati ormoni follicolari perché prodotti fal follicolo nell’ovario.
2) Sono i progestinici, il + importante è il progesterone, è secreto dal corpo luteo che si forma nell ovario dalla rottura del follicolo, è l’ormone che è responsabile della preparazione della parete interna dell’utero, per l’impiantazione dell’ovulo, in + stimola le ghiandole mammellarie.

Gli ormoni stereoidei surrenali: sono secreti dalla corteccia surrenale sono 28.
I maggiori in quantità sono 4 cortisone, cortisolo, l’aldosterone, e il corticosterone.
Il cortisone e il cortisolo (glucocorticoidi) svolgono l’azione di regolazione e di controllo sulla gluconeogenesi (sintesi del glucosio), stimolano la deamminazione degli amminoacidi, le molecole basilari delle proteine; regolano i livelli di glucosio e di ATP cellulare, mantengono una giusta eccitabilità nervosa e una generale attività antiinfiammatoria.

Esempio



  



Come usare