Eucarioti e Procarioti

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

2.5 (2)
Download:200
Data:02.10.2000
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
eucarioti-procarioti_1.zip (Dimensione: 6.28 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_eucarioti-e-procarioti.doc     38 Kb



Testo

Descrizione biologica delle cellule procarioti ed eucarioti

CELLULE PROCARIOTI (BATTERI)
Sono le più piccole e semplici. Non hanno il nucleo. Quasi tutte hanno una membrana cellulare rigida o semirigida. Hanno poco citoplasma che contiene numerosi ribosomi.
RIBOSOMA: particella costituita da 2 subunità, composte ciascuna da molecole di RNA e di proteine. Sulla loro superficie vengono costruite le catene polipeptidiche.

CELLULE EUCARIOTI
Contengono numerosi ORGANELLI (possono essere: -Sacchetti delimitati da membrane -Scomparti di citoplasma confinati da membrane). La funzione degli organelli è separare tra loro nel tempo e nello spazio all’interno del citoplasma le varie reazioni.
I componenti (organelli) delle cellule eucarioti sono: il NUCLEO, il RETICOLO ENDOPLASMICO, gli APPARATI DI GOLGI, i LISOSOMI, le VESCICOLE DI TRASPORTO, i MITOCONDRI. Inoltre vi sono migliaia di RIBOSOMI sia liberi nel citoplasma, sia attaccati a determinate membrane. Le eucarioti hanno un CITOSCHELETRO (reticolo interno di filamenti proteici) e alcune (quelle capaci di fotosintesi) anche dei CLOROPLASTI (organelli per la produzione e l’immaganizzamento di sostanze nutritive). Spesso le cellule dei funghi e dei vegetali hanno un VACUOLO CENTRALE (grossa vescicola piena di liquido). In alcune eucarioti c’è una PARETE CELLULARE che circonda la membrana plasmatica.

NUCLEO
REGIONE DELIMITATA DA MEMBRANE che ha la funzione di separare il DNA dal citoplasma. E’ composto da:

-Involucro nucleare (è la parte più esterna) formato da 2 doppi strati lipidici. Presenta pori a intervalli regolari e la sua
superficie è costellata dai ribosomi. Funzione: controllo scambi nucleo-citoplasma.
-Nucleoli: masse dense irregolari di RNA. Funzione: costruzione delle subunità dei ribosomi.
-Nucleoplasma: parte liquida del nucleo.
-Cromosomi: strutture condensate composte da molecole di DNA e proteine.

RETICOLO ENDOPLASMICO (RE)
Si divide in:
-Reticolo Endoplasmico RUGOSO: è formato da sacculi piatti impilati e porta attaccati molti ribosomi che producono catene polipeptidiche alle quali sono agganciati gruppi di polisaccaridi. Il RE rugoso è abbondante nelle cellule secretrici.
-Reticolo Endoplasmico LISCIO: si estende per tutto il citoplasma in forma di tubuli e canali ricurvi, interconnessi. E’ privo di ribosomi, quindi non è implicato nella sintesi proteica. Dal RE liscio si formano e si staccano vescicole, utili al trasporto delle proteine e dei lipidi sintetizzati.

APPARATI DI GOLGI
Sono formati da una pila di membrane appiattite e ricurve ai bordi. La membrana più esterna presenta agli orli un rigonfiamento che poi si stacca sotto forma di vescicole. Funzione: elaborazione finale delle proteine e dei glucidi.

LISOSOMI
Sono alcune delle vescicole prodotte dagli apparati di Golgi. Sono gli unici a contenere gli ENZIMI. Funzione: demolire polisaccaridi, acidi nucleici, lipidi, sostanze estranee. Per fare ciò, essi si fondono con vescicole contenenti sostanze di vario tipo.

MITOCONDRI
Organelli dotati di una membrana esterna, rivolta verso il citoplasma e di una membrana interna, provvista di creste.
Funzione: trasformazione dei carboidrati in molecole energetiche (ATP) utili per il procedimento delle reazioni cellulari. Per questo procedimento è indispensabile l’ossigeno.

ORGANELLI DELLE EUCARIOTI VEGETALI

-CLOROPLASTI: organelli in cui avviene la fotosintesi. Presentano un sistema a doppia membrana (come i mitocondri) e certe parti della membrana interna formano dei dischi impilati dove pigmenti, enzimi e altre molecole catturano l’energia della luce solare e concorrono a formare l’ATP. I cloroplasti sono ovoidali o discoidali e di colore verde, giallo-verde o giallo-bruno, a seconda della quantità di pigmenti che contengono.

-VACUOLO CENTRALE: grosso organello pieno di liquido. Funzione: immagazzinare amminoacidi, zuccheri, ioni o prodotti di rifiuto. Concorre inoltre a far aumentare le dimensioni della cellula e l’estensione dell’area superficiale.

CITOSCHELETRO
Sistema interconnesso di fasci di fibre e di sottili filamenti e reticoli. E’ composto da: -Microtubuli -Microfilamenti
-Filamenti intermedi , tutti frutto dell’aggregazione di subunità proteiche.
Certe parti del citoscheletro sono transitorie, molte sono permanenti.

Esempio



  



Come usare