Breve schema sulla pericardite

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1.5 (2)
Download:138
Data:09.07.2001
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
breve-schema-pericardite_1.zip (Dimensione: 2.87 Kb)
trucheck.it_breve-schema-sulla-pericardite.doc     20.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

PERICARDITE
Nome generico designante i processi infiammatori a carico del pericardio.
Medicina
Le pericarditi possono avere andamento acuto, subacuto o cronico e sono spesso conseguenti al reumatismo (pericardite reumatica), talvolta alla tubercolosi, a sepsi o a focolai settici vicini, a malattie virali nonché a uremia; in molte forme croniche il fattore causale non è evidenziabile. Nelle forme acute, distinguibili in base alla reazione del pericardio in fibrinose (secche), sierofibrinose, emorragiche e purulente, i sintomi più importanti sono i dolori alla regione precordiale, che simulano quelli dell'infarto e, all'ascoltazione, rumore di sfregamento (forme secche), dispnea da sforzo e a riposo, con rigurgito delle vene giugulari (forme sierofibrinose o purulente). La cronicizzazione del processo infiammatorio (spesso tubercolare) comporta la produzione di tessuto fibroso, che forma aderenze tra i foglietti pericardici o tra il pericardio e i tessuti vicini (pericarditi costrittive), il che limita la dilatazione dei ventricoli, che a sua volta si traduce nella diminuzione della gettata cardiaca. La terapia delle pericarditi è quella delle malattie causali, coadiuvata, nei casi in cui sia seriamente compromessa la contrattilità cardiaca, da drenaggio chirurgico o aspirazione dell'essudato nonché dalla resezione delle briglie fibrose.
Veterinaria
Negli animali la pericardite, di solito dovuta alla localizzazione di una malattia infettiva generale, è difficilmente evidenziabile poiché i suoi sintomi sono mascherati da quelli della malattia causale. Non di meno nei bovini si osserva frequentemente una pericardite traumatica, provocata dalla migrazione di corpi estranei acuminati dalle cavità gastriche attraverso il diaframma.

Esempio



  



Come usare