Ubicazione della Torre di Pisa

Materie:Tesina
Categoria:Arte

Voto:

2 (2)
Download:114
Data:29.09.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
ubicazione-torre-pisa_1.zip (Dimensione: 18.26 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_ubicazione-della-torre-di-pisa.doc     37 Kb



Testo

UBICAZIONE DELLA TORRE
Il campanile del Duomo é un edificio singolarissimo ed unico nel suo genere, sia per l’alto valore storico-artistico delle sue forme, sia per la sua particolare ubicazione nel contesto di quella vasta ed altrettanto singolare area nota come Piazza dei Miracoli. L’edificio occupa una posizione riparata rispetto alla Cattedrale e sorge tra la zona absidale e la parte sud-orientale del transetto di quest’ultima. Si tratta di una collocazione non usuale –di norma il campanile si erge infatti vicino alla facciata o lungo un fianco delle chiese- se pure non isolata, poichè la si ritrova in alcuni complessi pisani ed altri edifici italiani. In questo caso essa acquista, tuttavia, valore e spiegazione inediti in rapporto alla dislocazione delle altre emergenze monumentali nell’area della Piazza dei Miracoli.
L’edificio sorge in realtà in uno dei punti più in vista della Piazza, in corrispondenza del punto in cui la via Santa Maria, uno degli antichi assi stradali della città, giunge nella piazza stessa. Alla sua sinistra passava inoltre, in origine, la strada che ripercorreva il tracciato della via Emilia e che, continuando verso l’abside del Duomo, ne fiancheggiava il lato settentrionale, per proseguire al di là delle mura, attraverso la cosiddetta porta del Leone. Inoltre, la vicinanza con la zona absidale del Duomo instaurava un vero e proprio dialogo formale tra i due edifici: ne sono segni evidenti la ripresa, nella decorazione scultorea del piano terra, di motivi ed elementi presenti nella chiesa, o la stessa forma circolare dell’edificio, che sembra dialogare con le curve delle due absidi.

-pianta Piazza dei Miracoli -
L’altezza elevata, ne faceva assumere anche la funzione di vero e proprio fulcro visivo: con la sua mole slanciata, il campanile risultava ben visibile da ogni parte della piazza, e, probabilmente, anche dal fiume Arno, assumendo in tal modo sia la funzione di collegamento tra la città e la piazza, ubicata in una zona decentrata del nucleo urbano, sia la funzione di faro, punto di riferimento e vedetta e, infine, di simbolo autorevole dell’orgoglio civico e religioso della comunità cittadina.

Esempio



  



Come usare