Sacra Rappresentazione, Piero dela Francesca

Materie:Appunti
Categoria:Arte

Voto:

1 (2)
Download:162
Data:27.02.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
sacra-rappresentazione-piero-dela-francesca_1.zip (Dimensione: 5.21 Kb)
trucheck.it_sacra-rappresentazione,-piero-dela-francesca.doc     33.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

L’ OPERA
Il quadro è un dipinto su tavola ( cm170 x 248) e si trova nella Pinacoteca di Brera a Milano; il termine Pala indica le grandi dimensioni del dipinto e la destinazione su un altare .
Vi è raffigurata la madonna, con sei Santi e quattro Angeli; in primo piano si vede Federico da Montefeltro, Duca di Urbino e valoroso condottiero, che prega in ginocchio; la scena è ambientata all’ interno di una struttura architettonica al cui centro è appaso un uovo.
La presenza di Federico da Montefeltro indica che l’ opera fu commissionata dallo stesso Duca, probamente in ringraziamento per la nascita del figlio Guidobaldo, avvenuta nel 1472, e per commemorare la moglie Battista Sforza, morta dopo aver dato alla luce il figlio.
IL DIPINTO
Lo spazio architettonico del dipinto è costruito applicando le regole della prospettiva centrale e mostra un ambiente di gusto classico con lesene, cornicioni archi, volte a botte ed una grande conchiglia decorativa nel catino absidale.
Le figure sono collocate al centro di questo ambiente e presentano i tratti caratteristici dei personaggi di Piero della Francesca: espressione impassibile e pensosa, atteggiamento solenne, assenza di movimento.
La luce è particolarmente chiara e brillante, proviene da sinistra e si diffonde dappertutto, senza creare forti contrasti. Anche i colori sono piuttosto chiari e i toni sono abbastanza tenui.
LA TECNICA
Il bastone che San Giovanni regge, permette di tracciare un triangolo all’ interno del quale si trovano sia la Vergine, che lo uovo e il Duca in preghiera: il nucleo principale della composizione si trova quindi racchiuso in questo schema triangolare.
Il punto di fuga della costruzione prospettica si trova in corrispondenza del volto della Madonna: la struttura geometrica mette così in evidenza la posizione centrale della Vergine fra la volta architettonico, simbolo del Cielo, e il pavimento, simbolo della Terra.
Il filo da cui pende l’ uovo segna l’ asse verticale di simmetria, mentre l’uovo indica il centro dell’ arco absidale.

ICONOGRAFIA
La Madonna , figura centrale della composizione, ha un’ espressione dolce e assorta , e volge lo sguardo verso il Bambino che dorme , abbandonato sulle sue ginocchia ; essa esprime la dolcezza della maternità, ma anche la compassione della Madre di Dio per i destini umani.
Ai piedi della Vergine, Federico da Montefeltro prega, invocando la sua protezione. L’ atteggiamento del Duca e la sua armatura rivelano il suo carattere energico e il suo valore guerresco. Il Duca è inginocchiato sul pavimento, mentre la Vergine e gli Angeli si trovano su un gradino più alto.
Fra i Santi, risalta la figura di San Giovanni Batista , che si trova di fronte al Duca, forse per ricordare Battista Sforza, moglie del Duca.
Di particolare interesse è l’ uovo.
Infatti l’ uovo, che in oriente ha il simbolo di nascita e di resurrezione, qui rappresenta la Nascita del Bambino.
La conchiglia, che nella mitologia greca era collegata alla nascita di Venere, Dea dell’ Amore,
è un simbolo della natura femminile: se la Madonna e il Bambino rappresentano quindi la nascita umana, la conchiglia con la sua perla, che è l’ uovo, rappresenta simbolicamente il frutto della generazione.

Esempio



  



Come usare