Agronomia

Risultati 1 - 10 di 20
Filtra per:   Tutti (22)   Appunti (8)   Riassunti (8)   Tesine (3)   
Ordina per:   Data   Nome ↑   Download   Voto   Dimensione ↑   
Download: 491Cat: Agronomia    Materie: Appunti    Dim: 9 kb    Pag: 4    Data: 30.04.2009

Noi distinguiamo i terreni in:
Terreni autoctoni, tali terreni si formano in seguito ai processi pedogenetici a carico della roccia madre e rimangono nello stesso luogo in cui si sono formati.
Terreni alloctoni, si formano per trasporto di particelle dal momento in cui si formano i terreni autoctoni verso altri punti della superficie terrestre.

Download: 626Cat: Agronomia    Materie: Appunti    Dim: 5 kb    Pag: 3    Data: 06.02.2009

Fascicolato, con radici seminali che si generano dall’embrione e radici che si sviluppano dai nodi posti alla base dei culmi quando il frumento ha 3-4 foglie.
Grano tenero
Cariossidi tozze, a sezione allargata e spezzata. Presenta una frattura farinosa.
Infiorescenza detta spiga. L’asse principale (rachide) porta 18-20 spighette formate da d

Download: 553Cat: Agronomia    Materie: Appunti    Dim: 5 kb    Pag: 3    Data: 06.02.2009

Con la levata avviene un elevato assorbimento di acqua e sostanze nutritive, poiché ce n’è un gran consumo.
Durante la spigatura l’infiorescenza esce dalla guaina dell’ultima foglia e dopo 4-5 giorni inizia la fioritura.
La fecondazione è autogamia perche avviene prima dell’apertura delle glumelle.
Grano tenero
Avviene con il suolo umido

Download: 256Cat: Agronomia    Materie: Appunti    Dim: 5 kb    Pag: 3    Data: 05.02.2009

Quali sono le produzioni no food?
Sono le colture non alimentari, come le produzioni di piante per la biomassa (per produzioni energetiche), la produzione di cellulosa o di fibra di tessuti o la produzione di proteine vegetali attraverso la coltivazione di leguminose foraggere.
Cosa significa WTO?
World Trade Organization, è un organizzazion

Download: 846Cat: Agronomia    Materie: Appunti    Dim: 6 kb    Pag: 3    Data: 14.03.2008

Pertanto la resa in SO del K S O è del 57,7%; tuttavia si considera una resa effettiva del 50%.

Le forme molecolari della SO
L’anidride solforosa è in grado di combinarsi formando dei derivati sulfonati.
Tra i composti che si combinano più stabilmente col biossido di zolfo vi è l’etanale, che è prodotto dai lieviti all’inizio della fer

Download: 97Cat: Agronomia    Materie: Appunti    Dim: 8 kb    Pag: 2    Data: 12.07.2007

I settembre
(come sopra)
180-200
150-180
80-100
70-80
4,5-5 gr.
paglia
ORZO
AUTUNNALE
I settembre
10 gg prima frumento
II maggio
II agosto
(come sopra)
160-180
150-160
70-90
60-70
5-6
PRIMAVERILE
I marzo
IIfebbraio
(come sopra)
150-160
140-150~~

Download: 312Cat: Agronomia    Materie: Tesina    Dim: 464 kb    Pag: 5    Data: 23.04.2007

Lista A
Bridage: Ibrido vigoroso, coprente, con buona produttività e buona concentrazione di maturazione, presenta bacche o frutti di media pezzatura con un’ottima uniformità della colorazione, risultano buoni anche il PH e il colore. Questa varietà può resistere o tollerare il Fusarium e il Verticillium. Inoltre può presentare problemi di spaccatur

Download: 1832Cat: Agronomia    Materie: Riassunto    Dim: 6 kb    Pag: 3    Data: 18.04.2007

La durata del ciclo biologico della soia varia secondo il gruppo a cui essa appartiene.
Le fasi principali del ciclo della soia sono 3:
• Germinazione e attecchimento, fase dove emergono i cotiledoni e la piantina appare unifogliata e non ancora ben distesa.
• Sviluppo vegetativo, quando le piantine da unifogliate diventano trifogliate e com

Download: 751Cat: Agronomia    Materie: Riassunto    Dim: 6 kb    Pag: 4    Data: 18.04.2007

Il rachide è costituito da nodi ed internodi molto brevi e ad ogni nodo corrisponde una singola spighetta. Le spighette sono a loro volta costituite da un’asse centrale (rachilla), sul quale sono inserite le glume e i fiori.
Il fiore è costituito da glumette e glumette.
Il frutto è una cariosside distinta in una parte ventrale di forma piana con

Download: 967Cat: Agronomia    Materie: Riassunto    Dim: 5 kb    Pag: 3    Data: 18.04.2007

Ogni fiore è racchiuso in due glumette: quella inferiore, lemma, con una nervatura mediana e termina con una resta, quella superiore avvolta dalla inferiore.
Entrambe aderiscono a maturazione avvenuta, alla cariosside.
Il colore delle cariossidi può essere giallognolo, biancastro o rossastro.
Il ciclo biologico dell’orzo non si discosta molt


Come usare